Records

Leggi tutti i records
Minor numero di vittorie
GUAPPI
0
  • RECORDS POSITIVI
    Maggior numero di punti fatti
    86.75SGRUNT
    Maggior numero di vittorie
    4SGRUNT
    Minor numero di sconfitte
    0SGRUNT
    0GATTOPARDI
    Maggior numero di gol fatti
    13SGRUNT
    Minor numero di gol subiti
    1AC DE PIPPO
  • RECORDS NEGATIVI
    Minor numero di punti fatti
    MODESTI FC56
    Minor numero di vittorie
    FAST&FURIOUS0
    GUAPPI0
    9 IL BOVE0
    Maggior numero di sconfitte
    FAST&FURIOUS4
    Minor numero di gol fatti
    FAST&FURIOUS2
    MODESTI FC2
    9 IL BOVE2
    Maggior numero di gol subiti
    FAST&FURIOUS11

Ultimo Turno

 8a di Serie A
 CAMPIONATO - APERTURA
 Fantagiornata: 4a Camp. (Andata)
ANGEL TOWER1 - 3SGRUNT
CECAFUMO FTB3 - 0GORMITI
FAST&FURIOUS0 - 4GATTOPARDI
FRECCE D'ARGENTO2 - 09 IL BOVE
MMXIV FC1 - 1GUAPPI
PUEBLO UNIDO0 - 1RED DRAGONS
REAL MARTINA0 - 3AC DE PIPPO
TARGATO SA1 - 0MODESTI FC
 TROFEO ROMA GRUPPO 1
 Fantagiornata: 2a Camp. (Andata)
CECAFUMO FTB1 - 2AC DE PIPPO
TARGATO SA1 - 0MODESTI FC
 TROFEO ROMA GRUPPO 2
 Fantagiornata: 2a Camp. (Andata)
9 IL BOVE0 - 3SGRUNT
RED DRAGONS1 - 2FRECCE D'ARGENTO

Top Player

Visualizza TOP & FLOP
INT - Icardi M. E. C.
SGRUNT
mediafmvvotomodTOT
5.7927.9587.5815.5
  • FORMAZIONE TOP
     8a di Serie A
    P Ospina D. voto mod TOT
    REAL MARTINA 7 0 7
    D Tonelli L. voto mod TOT
    GORMITI 7 4 11
    D Goldaniga E. voto mod TOT
    FAST&FURIOUS 6.5 3 9.5
    D Cancelo J. P. C. voto mod TOT
    GATTOPARDI 7.5 1 8.5
    C Joao Pedro G. C. voto mod TOT
    FRECCE D'ARGENTO 7 5 12
    C Nzonzi S. M. voto mod TOT
    AC DE PIPPO 6.5 5 11.5
    C Bentancur R. voto mod TOT
    GUAPPI 6.75 4 10.75
    C Berenguer A. voto mod TOT
    MODESTI FC 6.75 4 10.75
    A Icardi M. E. C. voto mod TOT
    SGRUNT 7.5 8 15.5
    A Higuain G. G. voto mod TOT
    GATTOPARDI 7.25 6.5 13.75
    A Siligardi L. voto mod TOT
    CECAFUMO FTB 7 5 12
  • FORMAZIONE FLOP
     8a di Serie A
    P Radu I. A. voto mod TOT
    9 IL BOVE 5 -3 2
    D Miranda J. D. S. voto mod TOT
    CECAFUMO FTB 4.5 -0.5 4
    D Rogerio O. D. S. voto mod TOT
    SGRUNT 5 -1 4
    D Dijks M. C. voto mod TOT
    PUEBLO UNIDO 4.75 -0.5 4.25
    D Barba F. voto mod TOT
    FAST&FURIOUS 4.75 -0.5 4.25
    C Locatelli M. voto mod TOT
    MODESTI FC 4.5 -0.5 4
    C De Paul R. J. voto mod TOT
    REAL MARTINA 5 -0.5 4.5
    C Pasalic M. voto mod TOT
    SGRUNT 4.75 0 4.75
    A Antenucci M. C. voto mod TOT
    GUAPPI 4.75 -3 1.75
    A Caputo F. voto mod TOT
    TARGATO SA 4.75 -3 1.75
    A Falcinelli D. C. voto mod TOT
    GORMITI 5 -1 4

BigMatch

 CAMPIONATO
VS
RED DRAGONS ANGEL TOWER
 pos. clas. 5  pos. clas. 7
 Differenza punti in classifica: 1

Prossima Giornata

 9a di Serie A

Ultime Notizie

Tutto quello che non avreste voluto sapere sull'asta
PUNTO E ASTA
di filidan
  18 Sep 2018 | 16:36
 

Cominciamo dalla fine (o quasi), che poi è l’inizio (o quasi) del tutto.

Era un’asta poco tempestosa quando a un tratto risuonò uno sparo: “attaccante, juventus, cristiano ronaldo”. E tutto cambiò. Sì, perché quello che per mesi era stato assodato come facile conquista di Sgrunt Campione e Paperone, stava inaspettatamente per raggiungere ben altri lidi.

Cosa era successo? Sgrunt in un momento di insana amnesia aveva regalato i suo 925 crediti iniziali?!? L’indice Nasdaq era crollato a Wall Street? C’era un veto segreto della Volpe Bianca? Mistero.

Fatto sta che a potersi permettere il lusso del fatal contendere erano rimasti, entrambi increduli, Gattopardi e Gormiti. Entrambe G come Giuventus…

Nessuna agonia, nessuno stillicidio di rilanci al lumicino: si arrivava in meno di un minuto (decisamente sveltini..) al limite massimo di rilancio consentito e CR7 si accasava sulle sacre sponde dello Stretto per un misero credito di differenza, 292 crd cifra ben lontana da quelle paventate (a carico Sgrunt) e dai 401 spesi dallo stesso Guido per Fernando Torres.

Il prima, ovvero l’inizio che è anch’esso quasi una fine. Fine del digiuno, fine dell’attesa, fine dell’estate.

La location è nuova, casa di Fabio, Cinecittà ovvero zona spettacolo.

Quasi incredibilmente i fanta presidenti sono abbastanza puntuali, ritardi minimi dovuti al parcheggio.

Il Prez ha febbre e tosse, è senza voce ma dirige ugualmente sfoggiando la maglietta di Yashin.

Alle 9 (il Bove?) suona il primo nome. La situazione paperoniale in quel momento vede Sgrunt navigare nell’oro dei suoi 925 crediti. Ad anni luce lo seguono Gattopardi (475), Frecce d’Argento (447) e Gormiti (402). Il resto a ruota.

Asta fiacca, i primi sussulti per Piatek che va a dar peso all’attacco di 9ilBove. I riflettori si accendono sull’acquisto di Immobile che torna a casa Sgrunt per 323 crediti: resterà l’acquisto più costoso di questa edizione. Nonostante l’esborso notevole, Guido rimane nettamente il più ricco, anche perché gli altri non fanno di certo gli attendisti e spendono più o meno sagacemente.

Arriva Ugo ma CR7 ancora non esce dal suo guscio. Vanno segnalati gli acquisti di Rigioni da parte di Guappi e le scommesse azzardate da Modesti mentre la cannella comincia a girare sempre più facilmente con evidenti effetti sugli “astanti”.

In sei ore l’asta scivola via, pause pipì e culinarie (..) comprese. Sgrunt acquista bei giocatori, pagandoli non poco ovviamente, Frecce (che nel frattempo è diventato il più danaroso) centra i suoi obiettivi e Gattopardi si ritrova senza accorgersene ad avere in pugno CR7. Storie di fantacalcio. Storie strane. Di notti passate a rimuginare strategie andate in fumo senza neanche capire come.

Questo è l’inizio (del fanta-campionato) ed è anche la fine (dell’asta).

Dovremo aspettare maggio per sapere chi ha azzeccato scelte e quali colpi di K saranno andati a segno. C’è tempoi, tanto tempo.

Nel frattempo Ulisse, che ben mimetizzato seguiva il tutto con distacco, prendeva appunti e trinciava i soliti giudizi avventati sulle 16 protagoniste.

Ne centrerà poche, vedrete, come al solito.

PUEBLO UNIDO

Il centrocampo, confermato in blocco, e l’attacco di tutti trequartisti. Ovvero solidità e fantasia. Costruzione estiva,  nessuno squillo di prima grandezza all’asta ma buoni innesti di qualità, a partire dal portiere Lafont e continuando con Bakayoko e Rigoni (quello meglio). Dalla finale scudetto a un campionato sicuramente da protagonista. Nkoulo alla balena.

RED DRAGONS

Pochi ma buoni scambi estivi col tris Zielinski – Callejon – Caldara, innaffiati all’asta da vecchi amori (Sorrentino ma soprattutto Gervinho) cui aggiunge un colpo grosso, Emre Can. Non ci vuole un veggente per intravedere i quartieri alti che Red frequenterà. Squadra Schick.

FAST & FURIOUS

I crediti son pochi ma la rosa viene rimpolpata sostanziosamente. Confermati i big della passata stagione (Insigne, Luis Alberto) difesa e centrocampo sembrano poter garantire solidità e voti in modo da evitare i cali di tensione del Clausura. Sicurezze in porta e punte da gol la ricetta Fast. Come sempre, può darle a chiunque. Il Cacciatore (di teste).

ACDP

La vecchia faina della Lega Amara, sorniona, comincia fingendo di dare la caccia a panchinari, poi piazza gran bei colpi a centrocampo e in difesa. L’attacco era già fatto, in estate (Dzeko, la pippa al sugo) o già in casa (Defrel, il miracolato). Segnatevi ‘sto nome, ACDP e non fate gli Nzonzi: Piero sa il fatto Sau. Però Dzeko è una pippa…

SGRUNT

Fate largo al Campione! Prende tutti quelli che vuole, il NO (segreto) agli juventini è la spiegazione del mancato acquisto di CR7. Squadrone che, nonostante il mancato arrivo del portoghese, lotterà per lo Scudetto senza mai abbassare la guardia. Agli ottimi 8 confermati, ri-aggiunge Immobile Ansaldi e Sandro, infoltendo la Rosa con pezzi da 90 come Boateng, Criscito (altro ritorno), Barrow, Pasalic e Stulac: tutti ambitissimi  dalle altre. C’è l’inciampo Micin, non è da lui, ma anche i Grandi ogni tanto si distraggono. Super-team, come da previsioni, ma non più ammazza-campionato. Lottare per l’ottavo.

MMXIV

Il ruolo di outsider di lusso sta decisamente stretto a questa formazione, arricchita in estate e consolidata (bene) all’asta. A Szeszny, Pjanic, Koulibaly e Bonucci si aggiungono perle rare e giovani, come La Gumina e Zajic. Potrà inoltre finalmente contare su Milik e se il gallo inizia a cantare con Zapata a sostegno sostanzioso.. sono dolori. Il podio, ma senza preclusioni al gradino. Per cullare meglio i sogni del piccolo Matteo (nutrito a latte Milik, ovviamente).

GORMITI

Il protagonista che non ti aspetti. Sfiora il colpaccio CR7, sfumato per 1 credito ma rimane con oltre cento crediti in carniere, frozenati nella speranza vana del botto, che col senno di poi potevano essere investiti meglio. Come ad esempio per il portiere: puntare tutto sul Frosinone è scelta molto coraggiosa ma altrettanto azzardata. Importanti gli arrivi in mediana di Pastore e Ruiz, attacco che pure aveva bisogno di più investimenti. Quest’anno i bassifondi della classifica dovrebbero vederlo lontano, come già nell’ottimo Clausura del passato torneo. Non sbattete lo Sportiello.

ANGEL TOWER

Il padrone di casa si sobbarca l’onere di ospitare la 26a edizione dell’Asta e tenta di completare la sua Rosa mentre prepara tramezzini e bevande per squali e affini: ingrato compito tant’è che qualcosa gli sfugge.. poco attivo in estate, se non negli ultimi giorni, Angel spinge sul leit motive aquilotti: ai quattro confermati ne aggiunge altri cinque. Poi, come direbbe Piero, ne prende pure qualcuno buono davvero. Formazione ben strutturata destinata a incroci ostici per chiunque. Meglio affrontarla quando ha pochi disponibili e questi sono biancocelesti… Scherzi a parte, bella fanta squadra. Casa Angel.

GUAPPI

Il nostro Grande AD, dopo un’estate senza scambi (si sa, il nuovo incarico non consente certo momenti frivoli) fa la scheggia impazzita tentando di distrarre i rivali mostrando foto improbabili, taroccate in peggio della presunta segretaria (comunque in bikini) o cercando di far perdere il filo al battitore di turno. Finché la segretaria quella vera, non lo chiama per lamentarsi delle ginocchia che fanno male a furia del lavoro occasionale sotto la scrivania del capo e ne esce fuori una gloriosa chiamata per il carneade Rigioni…  Comunque, riesce a piazzare buoni colpi in difesa (Di Lorenzo e Vicari uber alles) e di sostanza a centrocampo. Buona la mossa Ramirez alternativa al già suo Saponara. AD 2018. Un grande.

CECAFUMO

Come da tradizione, parte a razzo caratterizzando la prima parte dell’Asta. La quiete estiva trova finalmente sfogo alle pulsioni e arrivano presto nuovi cecafumini. Ottimi gli innesti di Zaza, Laxalt (cavallo di ritorno) , interessante la scommessa Candreva mentre gli altri sono pane e sostanza per tutti i ruoli. Anche qui qualche comprensibilissima e fisiologica venatura fideistica: sorprende un po’ l’acquisto di Olsen, sarà un bel rebus scegliere il titolare fra lui e il portiere dell’altra squadra della capitale... Il Futebol de noantri.

MODESTI

Il buon Aberto (Lupo?) perde il pelo ma non il vizio.. Spavaldamente proteso a caccia di scommesse e giovani promesse, possibilmente colorate a tinte nerazzurre (per quelle biancoscudate c’è da aspettare..), piazza due importanti colpacci: Meite e Srna. Resta il dubbio amletico per l’attacco: non tanto il “chi segna?” quanto piuttosto il “chi gioca?”. Però, se Lautaro dovesse mantenere le promesse… tutti zitti e attenti, il lupo (Alberto) sarà pronto ad azzannarvi senza pietà. P.S.: squadra comunque buona. Modestia a parte…

REAL MARTINA

Tanto lavoro estivo per porre rimedio agli esiti infausti della scorsa stagione, fatica premiata da un assetto già competitivo. Tanto lavoro anche all’Asta, per sopperire col suo vocione all’afonia presidenziale.  Innesti di buona portata, nessun nome bomba, ampia e valida scelta nell’abbondanza del centrocampo. Le premesse per un campionato finalmente all’altezza del blasone del mister ci sono. Allan, Politano, Meret, El Sharawi (…) e soprattutto De Paul sono l’asse portante della neo promossa. Prima di metabolizzarla come avversaria, ci vorranno “Cento caffè” .

GATTOPARDI

E veniamo a quella che, ad Asta chiusa, è indicata come la favorita numero 1 alla vittoria finale. Ma non è solo CR7 quel che luccica: i numerosi cambiamenti a una squadra comunque arrivata terza avevano strutturato una formazione in grado di dare filo da torcere alla favorita designata: l’arrivo del portoghese, assolutamente non preventivato, cambia il quadro. Lezione di Fantacalcio: Come cambiare gli obiettivi in corsa, ovvero lasciar perdere Boateng quando ti mostrano le cosce di.. CR7. Ma il Fantacalcio insegna anche che i pronostici sono fatti per essere smentiti e quello che sembra scontato adesso può non esserlo domani. Gli stessi Gattopardi erano dati come favoriti lo scorso anno e poi non hanno alzato nessun trofeo. Carpe diem.

FRECCE D’ARGENTO

Si fa fatica a scegliere il reparto meglio assortito. La difesa già solida ulteriormente rafforzata, il centrocampo con tanta qualità o l’attacco con un trio da 40-50 gol. Non dimenticando che Ronaldo poteva diventare Freccia, se solo la strategia societaria lo avesse voluto: all’una, all’intervallo pipì, Frecce era il Paperone del momento, ma l’asse lorenziano con Bologna aveva disegnato diversamente. L’amore per Keita, i tre ottimi difensori (Vrsaljko, Pezzella e Anderson), la fantasia di Soriano e il fiuto polacco per Reca sono tanta roba (buona) su un assetto già competitivo di suo. Ed Hamilton corre veloce.

9 IL BOVE

Partito con la grinta di chi vuole riscattare le ultime deludenti stagioni (pur con un Tevere vinto) Jamil fa presto il botto con l’acquisto di Piatek. Sono 175 crediti spesi benissimo, neanche troppi se paragonati a Ronaldo e Immobile. M a sono buone anche le altre due punte arrivate, buonissimo Babacar. Un portiere (Marchetti) pagato forse troppo ma che può ripagare le aspettative. Anche Jamil è stato protagonista di un duro e proficuo lavoro stagionale, adesso è tempo di cogliere i frutti. Ed i gol a grappoli.

TARGATO SA

Lo spendaccione estivo (suo l’acquisto più caro, i 106 crediti 106 per Suso) si rifà all’asta piazzando due bei colpacci in avanti: Caputo e Kluyvert, oggetto di desiderio di molti ma per le dinamiche oscure dell’asta acquistati a prezzi da affarone. Risulta invece un po’ leggerina la difesa, mentre il centrocampo ha frecce sostanziose che garantiranno presenze e voti, basta saperli schierare scegliendo bene. Ad un passo dal Clausura lo scorso anno, basterà l’attacco bomba per ripetersi? La nuova mascotte Targato Filippo fa l’occhiolino impertinente: avrà ragione lui. TARGATO e promosso.  

 

 

 

«« «  ( pag. 1 di 22 )  »  »»

Il Migliore

Ulisse
GATTOPARDI
CAMPIONATO
84.75
votimod
72.512.25

Il Peggiore

Michele
GORMITI
CAMPIONATO
57.5
mod voti
-5.563

Sala Stampa

theprez   08 Sep 2017 | 21:26
Test
 

Login non riuscito!

  • Username e/o password errate;
  • Nessuna squadra associata all'utente (chiedi al tuo admin);
  •  
  • Riprova!
Chiudi